cibo antiossidante

Una dieta corretta a base di cibi antiossidanti può essere fondamentale per prevenire tutte quelle manifestazioni che caratterizzano l’invecchiamento precoce. In effetti gli alimenti che abbondano di sostanze antiossidanti sono importanti perché agiscono a livello cellulare, rallentando i processi di invecchiamento. I cibi che abbondano di antiossidanti non dovrebbero mai mancare sulla nostra tavola. Ma di quali alimenti si tratta nei dettagli? Quando si devono mangiare questi cibi? Scopriamo insieme tutti questi particolari.

I cibi più ricchi di antiossidanti

Come ci dice il sito www.sportboom.it, alcuni cibi sono particolarmente ricchi di sostanze antiossidanti. Per esempio fra questi elementi possiamo ricordare l’avocado, che può essere utilizzato anche come condimento in numerosi piatti. Anche le carote svolgono una funzione antiossidante, grazie all’abbondanza della vitamina A. Quest’ultima protegge la vista e, per beneficiarne, dovremmo mangiarla soprattutto cruda. Una sostanza particolarmente antiossidante contenuta nelle carote è il glutatione.

Non dimentichiamo poi, tra la frutta, anche il kiwi, capace di svolgere un’azione depurativa a vantaggio dell’intestino. Il kiwi è ricco di vitamine e di sali minerali e può svolgere anche un’azione importante per tenere sotto controllo il colesterolo.

Da non far mancare mai nella dieta quotidiana i frutti rossi, come i mirtilli, le more e i lamponi. Il loro potere antiossidante è dato soprattutto dalle vitamine e dai sali minerali di cui sono ricchi. I frutti rossi svolgono una vera e propria azione antinfiammatoria e possono essere degli alleati per combattere il sovrappeso.

Altri prodotti alimentari particolarmente ricchi di antiossidanti sono il tè verde e il cacao. È stato rilevato da numerose ricerche scientifiche che il tè verde ha un’azione importante per combattere il colesterolo di troppo. Gli antiossidanti del cacao andrebbero presi soprattutto mangiando il cioccolato fondente. Esso abbonda di triptofano, che è il precursore della serotonina, l’ormone che ci dà una sensazione di benessere.

Quando assumere gli antiossidanti

L’azione benefica degli antiossidanti può essere davvero fondamentale, se notiamo nel nostro corpo quei segni tipici dell’invecchiamento. Sarebbe importante aumentare l’assunzione di cibi antiossidanti, quando ci accorgiamo di essere particolarmente stanchi, se abbiamo dolori articolari o se i nostri livelli di colesterolo cominciano a salire.

Altri segni che indicano l’invecchiamento, a volte anche precoce, e che quindi ci fanno pensare che sia il momento di ricorrere agli antiossidanti sono le rughe, le macchie sulla cute e la secchezza della pelle.

Oltre ad assumere i cibi ricchi di queste sostanze anti invecchiamento, potrebbe essere utile ricorrere agli integratori. Naturalmente chiediamo sempre consiglio al nostro medico di fiducia, in modo da sapere come comportarci in maniera particolareggiata.

Infatti si dovrebbero evitare anche gli eccessi di antiossidanti, perché l’azione di queste sostanze in genere benefiche per l’organismo può sortire anche degli effetti negativi, quando non è necessario provvedere a prendere dei supplementi.

I consigli di un esperto di certo potranno fare al caso nostro, perché nemmeno in questo caso bisogna pensare che i rimedi fai da te, a parte un’alimentazione equilibrata, possano risolvere i problemi di cui eventualmente soffriamo. Cerchiamo quindi di seguire un’alimentazione corretta e per tutto il resto facciamo affidamento ai consigli del medico di fiducia anche in tema di dieta da portare avanti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here