Gonfiore puntura vespa quanto dura

Per la maggior parte delle persone, la puntura di una vespa e molto seccante.

Con la puntura Potrebbero verificarsi diversi sintomi tra cui del dolore acuto, gonfiore, prurito e arrossamento della zona colpita.

Se sei allergico alle vespe, è un caso molto più problematico, possono essere perfino pericolose per la vita, potrebbero provocare shock anafilattico.

Le vespe a differenza delle api, possono pungere più volte essendo che non muoiono dopo la puntura e non perdono il pungiglione come le api

In questo articolo vedrai quanto dura il gonfiore di una puntura di vespa 

Reazioni Allergiche

In una reazione allergica è interessato l’intero corpo, non solo la zona colpita.

La vittima può sviluppare arrossamenti o gonfiori distanti dalla puntura

I sintomi più comuni sono:

  • Vomito
  • Nausea
  • Diarrea
  • Vertigini

In caso di shock anafilattico le vittime avvertono sibili, difficoltà nella respirazione e un calo della pressione sanguigna.

Questo tipo di rezioni si verificano entro pochi minuti dalla puntura della vespa.

Quanto Dura il Gonfiore di una Puntura di Vespa?

Appena si viene punti da una vespa si va subito nel panico e cominciamo a farci 1000 domande

Ci si chiede ma quanto dura questa puntura di vespa, quanto passa il dolore…

Sono tutte domande che dopo aver avuto la sfortuna di essere punti ci si chiede

Nella maggior parte dei casi, sparisce dopo quattro/cinque ore, ma in rari case potrebbe durare anche più di 24 ore

Non c’è nulla da preoccuparsi, questo fattore dipende dal vostro organismo di come elimina le tossine nel corpo

Come trattare una puntura di Vespa

  1. Chiamare i servizi di emergenza medica se si manifestano sintomi gravi per esempio uno shock anafilattico
  2. Applicate del ghiaccio o un impacco freddo nella zona dove si è stati punti
  3. Prendete in considerazione di assumere un Antistaminico o analgesici come l’ibuprofene può alleviare i sintomi della puntura
  4. Pulire la zona con acqua è sapone, poi applicare una crema “idrocortisone” per ridurre la gravità della reazione.
  5. È possibile applicare una pasta a base di bicarbonato e acqua
Avvertenza
In seguito a una puntura consigliamo sempre di rivolgersi al proprio medico di fiducia e in casi gravi recarsi direttamente al pronto soccorso!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here